Last Man Land – Ita

Fotografie

Last Man Land / ©Mauro Prandelli
Last Man Land Mauro Prandelli Il progetto Watefront Belgrade (BW), è frutto di un investimento pari a 3,5 miliardi di dollari da parte degli Emirati Arabi Uniti in collaborazione con il governo serbo. Un progetto che sta rivoluzionando l’aspetto di Belgrado e che porta con sè forti critiche da parte dei cittadini verso le scelte dell’impiego di risorse pubbliche e di come il progetto si stia realizzando.
Last Man Land / ©Mauro Prandelli
Last Man Land Mauro Prandelli Area pedonale sula riva orientale del fiume Sava costruita come prima parte del progetto urbanistico
Last Man Land / ©Mauro Prandelli
Last Man Land Mauro Prandelli Uno dei billboard pubblicitari sulla via pedona del fiume Sava porta la scritta " Uskoro! Pogled vredan divljenja" che in lingua serba significa "A breve! una vista meravigliosa"
Last Man Land / ©Mauro Prandelli
Last Man Land Mauro Prandelli A pochi passi dalla rinnovata passeggiata pedonale, i resti delle ultime case di Savamala abbattute ad aprile
Last Man Land / ©Mauro Prandelli
Last Man Land Mauro Prandelli Una macchina si allontana dalle macerie dopo aver recuperato legno e metallo da rivendere alle società che si occupano di riciclaggio
Last Man Land / ©Mauro Prandelli
Last man land Photographer:Mauro Prandelli;Mauro Prandelli Ivan Timotijevic, 67 anni pensionato, è l’ultimo abitante di Savamala. Ha rifiutato la sistemazione perchè non conforme alle sue esigenze.
Last Man Land / ©Mauro Prandelli
Last Man Land Mauro Prandelli Ivan in una fotografia che lo ritrae mentre lavorava in germania negli anni 60 come meccanico specializzato.
Last Man Land / ©Mauro Prandelli
Last Man Land Mauro Prandelli Lavoratori nel cantiere che si occupa della realizzazione del BW Residences che dovrà essere finito nel 2019.
Last Man Land / ©Mauro Prandelli
Last Man Land Mauro Prandelli A fianco del cantiere corre la pista ciclabile dove ogni giorno centinaia di persone si recano per fare jogging o andare in bicicletta
Last Man Land / ©Mauro Prandelli
Last Man Land Mauro Prandelli Area pedonale nei pressi del parcheggio situato dietro la sede del "Waterfront Belgrade". Sulle recinzioni le pubblicità del progetto.
Last Man Land / ©Mauro Prandelli
Last Man Land Mauro Prandelli Il quartiere di Savamala era un quartiere popolare costituito da molti insediamenti abusivi. Questo è uno dei motivi utilizzati per giustificare il progetto.
Last Man Land / ©Mauro Prandelli
Last Man Land Mauro Prandelli Barriere di protezione del cantiere. Tutti i lavori sono nascosti dalle recinzioni.
Last Man Land / ©Mauro Prandelli
Last Man Land Mauro Prandelli La pista ciclabile viene continuamente investita dalla polvere provocata dai mezzi pesanti che operano nel cantiere
Last Man Land / ©Mauro Prandelli
Last Man Land Mauro Prandelli Ritratto di Ivan, la municipalità non riconosce il suo alloggio e lo definisce abusivo nonostante Ivan abbia cercato di regolarizzare la sua posizione vent’anni prima.
Last Man Land / ©Mauro Prandelli
Last Man Land Mauro Prandelli Il palazzo che ospita lo shoroom del progetto "Belgrade Waterfront" era la sede della Cooperativa di Belgrado. Costruito nel 1882 e ristrutturato nel 2014, era nato come organo di mutuo soccorso e risparmio da un'idea di alcuni commercianti per aumentare gli investimenti nell'economia serba. Ora è sede del progetto basato su investimenti degli Emirati Arabi Uniti.
Last Man Land / ©Mauro Prandelli
Last Man Land Mauro Prandelli I frequentatori della pista ciclabile di Savamala, risento dei disagi provocati dai lavori. Polvere e rumore sono una costante presenza lungo il percorso.
Last Man Land / ©Mauro Prandelli
Last Man Land Mauro Prandelli Per avvicinare e includere i giovani nel progetto, il comune di Belgrado ha commissionate un graffito su uno dei pilastri portanti del ponte.
Last Man Land / ©Mauro Prandelli
Last Man Land Mauro Prandelli Vista del cantiere del BW residences dal ponte Zemunski. In primo piano il nuovo camminamento pedonale al momento inutilizzato a causa dei lavori
Last Man Land / ©Mauro Prandelli
Last Man Land Mauro Prandelli Modello del BW Residences, un progetto residenziale di venti piani. gli appartamenti partiranno da una metratura minima di 60mq per un valore di circa 2500€/mq
Last Man Land / ©Mauro Prandelli
Last Man Land Mauro Prandelli Appartamento dimostrativo all'interno dello showroom del progetto che mostra le finiture dei locali che verranno ospitati nel BW Residence.
Last Man Land / ©Mauro Prandelli
Last Man Land Mauro Prandelli Uno dei lavoratori esce dal cantiere del BW Residences. Per poter rispettare le date di consegna i lavori proseguono anche durante la notte. Alcune fonti riferiscono che i sub-appalti delle imprese di costruzione sono poco trasparenti.
Last Man Land / ©Mauro Prandelli
Last Man Land Mauro Prandelli Luka Knežević-Strika, visual artist di 32 anni, è uno degli organizzatori del moviemnto Ne Davimo Beograd che ha organizzato la mobilitazione contro il progetto Waterfront Belgrade. Le manifestazioni di maggio 2016 hanno portato in piazza migliiaia di persone sopratutto dopo lo sgombero notturno di alcuni locali in Savamala (tra il 24 e il 25 aprile) compiuto da persone coperte da un passamontagna.
Last Man Land / ©Mauro Prandelli
Last Man Land Mauro Prandelli Macerie delle case di Savamala distrutte ad aprile
Last Man Land / ©Mauro Prandelli
Last Man Land Mauro Prandelli Mikser Beograd è una piattaforma multiculturale e multidiscplinare creato per rivitalizzare il quartiere di Savamala. Presso il Mikser si tengono concerti, festival e dibattiti. Il centro è stato realizzato ristrutturando un vecchio capannone a pochi metri dal Waterfront Beograd partendo da un concetto di sviluppo popolare e partecipativo dell'urbanistica di Belgrado
Last Man Land / ©Mauro Prandelli
Last Man Land Mauro Prandelli Maja Lalic, 44 anni è architetto e co-fondatrice del centro Mikser. Maja partecipava al progetto Miksaliste che si occupava di aiutare i migranti nei pressi della stazione di Belgrado. "Abbiamo avuto solo 48 ore per salvare il amteriale che avevamo nel c'entro d'accoglienza prima che abbattessero la struttura"
Last Man Land / ©Mauro Prandelli
Last Man Land Mauro Prandelli Zona ristoro del Mikser Beograd che si propone anche come luogo d'incontro per la vivace comunità creativa di Belgrado
Last Man Land / ©Mauro Prandelli
Last Man Land Mauro Prandelli Vista dei mezzi impiegati per i lavori la cotruzione del BW Residences attraverso la breccia aperta dai mezzi di demolizione nel muro di un club in Savamala
LAST MAN LAND / ©Mauro Prandelli
LAST MAN LAND Mauro Prandelli La zona interessata dal progetto include l'area di stoccaggio dei container della ferrovia centrale di Belgrado. Nel progetto è previsto lo spostamento della stazione di Belgrado fuori dal centro, un'operazione prevista già vent'anni fa ma non ancora conclusa.
Last Man Land / ©Mauro Prandelli
Last Man Land Mauro Prandelli 31 maggio, inaugurazione del progetto "Refugee aid miksaliste" creato in poco meno di un mese a causa dello sgombero di aprile. Nonostante la Balkan Route sia formalmente chiusa, attraverso l'aiuto dei trafficanti, centinaia di migranti arrivano ogni giorno alla stazione di Belgrado e da lì si dirigono verso l'Ungheria o la Croazia. Al progetto partecipano anche associazioni internazionali tra cui Save the children, Oxfam, Medici del mondo e il Norwegian Refugees Council
Last Man Land / ©Mauro Prandelli
Last Man Land Mauro Prandelli Nel centro Miskaliste, a pochi passi dal parco dove sostano i rifugiati, sono presenti volontari che distribuiscono generi di prima necessità, vestiti e cure mediche. E' presente un'area per bambini e un ambulatorio.
Last Man Land / ©Mauro Prandelli
Last Man Land Mauro Prandelli Ivan nel giardino di casa sua, l'ultima abitazione non ancora demolita in Savamala. Solo la recinzione di giunchi lo separa dalle macerie delle altre abitazioni.
Last Man Land / ©Mauro Prandelli
Last Man Land Mauro Prandelli Ivan e sua moglie, continuano a vivere in Savamala e attendono settembre per il ricorso legale e per trovare una sistemazione adatta alle loro esigenze.
Last Man Land / ©Mauro Prandelli
Last Man Land Mauro Prandelli La casa di Ivan, sullo sfondo le luci dei lavori notturni
Last Man Land / ©Mauro Prandelli
Last Man Land Mauro Prandelli Pescatore sulla Sava sotto il ponte Most Gazela che sancisce il limite sud della prima fase del piano urbanistico. Un progetto destinato a far discutere per lungo tempo fra chi vorrebbe uno sviluppo organizzato sulle necessità dei cittadini e chi, in quell'area, ha deciso di speculare creando una Belgrado diversa e scollegata dal tessuto sociale attuale.

Interviste

On pension, last man that live in Savamala riverside. Interview in Serb language with english subtitle
Ivan Kucina, Architect and professor at Dessau Institute of Architecture (lang eng)
Maja Lalic Architect and founder of Misker paltform. (Eng)
Luka Knezevic-Strika Visaul artist and activist of Ne Davimo Beograd (eng)
Footage video Sava Riverside
Footage video Waterfront Building